0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Pecorino stagionato sotto paglia

Recensisci per primo questo prodotto

Breve descrizione

E’ un pecorino stagionato sotto paglia dalla pasta non eccessivamente dura e molto occhiata dal gusto all’impatto forte ma dal retrogusto molto dolce. E’ un sistema di stagionatura abbastanza recente. Negli anni 30 e 40 ma soprattutto durante la seconda guerra mondiale, il formaggio veniva nascosto nella paglia a causa dei continui furti e veniva riportato alla luce soltanto al momento del consumo. In questo modo aveva sviluppato un profumo e un sapore del tutto particolare che ancora oggi è molto apprezzato se gustato da solo o accompagnato da salumi, miele e composte.


OCCASIONI DI CONSUMO: Per  meglio gustare il sapore del Pecorino stagionato sotto paglia è preferibile portarlo per alcune ore a temperatura ambiente. Questo formaggio, in cucina è un vero e proprio jolly: l'abbinamento con il miele ne esalta il gusto ed è ottimo accompagnato sia da composte di frutta, che da frutta  fresca  o secca.


PEZZATURA: Forme da 500 gr

Disponibilità: Disponibile

16,00 €

Dettagli

E’ un pecorino stagionato sotto paglia dalla pasta non eccessivamente dura e molto occhiata dal gusto all’impatto forte ma dal retrogusto molto dolce. E’ un sistema di stagionatura abbastanza recente. Negli anni 30 e 40 ma soprattutto durante la seconda guerra mondiale, il formaggio veniva nascosto nella paglia a causa dei continui furti e veniva riportato alla luce soltanto al momento del consumo. In questo modo aveva sviluppato un profumo e un sapore del tutto particolare che ancora oggi è molto apprezzato se gustato da solo o accompagnato da salumi, miele e composte.

NOTE SPECIFICHE: Formaggio stagionato sotto paglia

PEZZATURA: Forme da 500 gr

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: Stagionatura: 120 giorni a temperatura ambiente - Forma: Cilindrica

INGREDIENTI: Latte di pecora pastorizzato, fermenti, caglio, sale. Trattato in crosta con conservanti E235, E203 e paglia di grano

MODALITA’ DI CONSERVAZIONE: Luogo Fresco - Ambiente: Frigorifero - Livelli di temperatura e umidità: tra 5° e 10°C

SCADENZA MEDIA:12 mesi

VALORI NUTRIZIONALI (100 gr prodotto) :  Proteine: gr. 27,40 - Grassi totali: gr 38,5 di cui saturi 27,53 gr. - Energia: 1918 kj, 463 kcal. - Carboidrati : 1,60 gr, di cui zuccheri 0,43 gr. - Sale: gr. 2,02

OCCASIONI DI CONSUMO: Per  meglio gustare il sapore del Pecorino stagionato sotto paglia è preferibile portarlo per alcune ore a temperatura ambiente. Questo formaggio, in cucina è un vero e proprio jolly: l'abbinamento con il miele ne esalta il gusto ed è ottimo accompagnato sia da composte di frutta, che da frutta  fresca  o secca.

ABBINAMENTI CONSIGLIATI: Vini rossi strutturati come il Montefalco rosso, il Sagrantino di Montefalco, Chianti. Birra scura o rossa, salumi dal sapore intenso e deciso come salame al cinghiale, salame con cervo, prosciutto di Norcia. La Crescia di Gubbio. La Composta di pere e aceto balsamico, la Composta di fragole e aceto balsamico, la Composta di kiwi e zenzero, la Composta di peperone rosso. La Confettura di Cipolla rossa di Cannara, la Confettura di Pomodori Verdi, la Confettura di Zucca Gialla, la Confettura di Fichi e Brandy. Miele di Erica, Miele di Rovo, Miele di Mielata di Bosco. Pasta ruvida e consistente come: Stringozzi Umbri, Umbricelli, Tonnarelli

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Qualità
Prezzo
Valore

Ricetta: Spiedini di pecorino e salame di cinta senese

INGREDIENTI: 200 gr. di Pecorino stagionato sotto paglia, 200 gr. di salame di Cinta Senese, 200 gr. di olive nere snocciolate

PREPARAZIONE: Tagliate il Pecorino ed il salame di Cinta Senese a fette dello spessore di un centimetro circa, dopodiché fatene dei quadratini di tre centimetri per Iato e infilate, alternando, in uno stecchino corto o lungo che sia, prima il formaggio, poi il salame e infine l’oliva. Se preferite, al posto del salame di Cinta Senese, potete utilizzare la salsiccia di cinghiale o la salamella norcina. Guarnite con fantasia e l’antipasto, di facile esecuzione, potrà così essere servito a tavola.

Prodotti Alternativi

Iscriviti alla newsletter ed utilizza il codice NEWSLETTER15 per ottenere il 15% di sconto sul tuo prossimo ordine!